Suzuki and Viewpoints Training

Il Suzuki Method of Actor Training si propone di ricostruire l'integrità del corpo umano nel contesto teatrale e riscoprire le abilità espressive innate dell'attore. É una rigorosa disciplina fisica nata dalla fusione di danza classica, teatro Noh giapponese, teatro classico greco e arti marziali. il training si propone di intensificare la forza fisica ed emotiva dell'attore e la sua presenza scenica; il lavoro si concentra sulla parte inferiore del corpo sviluppando un vero e proprio "vocabolario del piede", per affinare il controllo del respiro e la concentrazione. I partecipanti saranno guidati nell'uso di tali tecniche e alla loro applicazione per le prove di spettacolo.

 

VIEWPOINTS è un approccio alla performance basato sull'improvvisazione sviluppatosi dalla danza post moderna all fine degli anni '70. La sua fondatrice, Mary Overlie, inventò il metodo The six VIEWPOINTS per dare struttura alle improvvisazioni di danza scomponendo gli elementi della performance nelle categorie di spazio e tempo. Successivamente fu sviluppato da Anne Bogart e della SITI Company in nove VIEWPOINTS. Qui il metodo, applicato al teatro, permette ad un gruppo di attori di funzionare spontaneamente e in modo intuitivo generando un lavoro teatrale vivace ed immediato. Le lezioni di VIEWPOINTS guideranno i partecipanti all'esplorazione dei nove elementi dello spazio e del tempo alla ricerca di un proprio linguaggio fisico e vocale in relazione agli altri partecipanti, allo spazio performativo e al pubblico.

 © 2009-2020 lorenzo montanini all rights reserved